Sondaggio per i Professionisti

Questo sondaggio fa parte delle attività della ricerca europea EDUCATE mirate alla messa a punto dello stato dell’arte relativo agli elementi di consapevolezza e conoscenza dell’approccio ambientale alla progettazione nella pratica professionale dell’architettura finalizzato all’applicazione dei regolamenti energetici esistenti ed alla realizzazione di architetture sostenibili.

Le risposte alle sezioni A, B e C saranno analizzate dal Gruppo di Lavoro per derivare statistiche anonime utili a costruire un'immagine del mercato professionale in termini di conoscenza dei requisiti della progettazione ambientale secondo gli obiettivi della ricerca EDUCATE. La sezione D offre l’opportunità di fornire risposte aperte al sondaggio.

Si prega di rispondere a tutte le domande delle sezioni contrassegnando il riquadro della categoria che riflette meglio il vostro punto di vista o contrassegnando “non risponde” (N/R).





A. APPROCCIO AMBIENTALE ALLA PROGETTAZIONE NELLA PRATICA PROFESSIONALE
Del Tutto Si Neutrale No Per Nulla N/R
A1 La progettazione ambientale rappresenta un elemento fondamentale dell’approccio alla progettazione del vostro studio
A2 L’approccio ambientale alla progettazione fornisce un elemento di ispirazione creativa alle attivita’ progettuali del vostro studio
A3 Le seguenti aree rappresentano una priorità nei progetti da voi sviluppati:
- Architettura passiva e bioclimatica
- Efficienza energetica ed emissioni zero
- Produzione energetica da fonti rinnovabili
- Comfort, salute e benessere degli utenti
- Gestione sostenibile delle risorse
- Sostenibilità sociale
- Altro (per cortesia specificare)
A4 Il vostro studio applica prioritariamente elementi di progettazione ambientale alle seguenti fasi di sviluppo del progetto:
- Progetto preliminare
- Progetto definitivo
- Progetto esecutivo
- Capitolato e specifiche di prodotto
A5 Ritenete che i seguenti mezzi di comunicazione siano efficaci per fornire informazioni ai professionisti sull’approccio ambientale alla progettazione:
- Corsi di formazione
- Conferenze e convegni
- Letteratura e pubblicazioni professionali
- Siti web dedicati e copertura mediatica
- Informazioni tecniche su materiali e componenti
A6 Ritenete che le seguenti organizzazioni siano adeguatamente strutturate per offrire formazione professionale sulle tematiche della progettazione ambientale:
- Alta formazione / Università
- Organismi professionali / Ordini degli Architetti
- Imprese private e consulenti esterni
B. APPROCCIO AMBIENTALE ALLA PROGETTAZIONE NEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE
Del Tutto Si Neutrale No Per Nulla N/R
B1 Ritenete che in Italia gli architetti siano sufficientemente consapevoli dell’importanza dell’approccio ambientale alla progettazione
B2 Nell’assumere architetti / laureati presso il vostro studio, vengono richieste competenze specifiche nel campo della progettazione ambientale
B3 E’ importante che l’insegnamento della progettazione ambientale sia incluso in maniera strutturata nei percorsi formativi universitari di architettura
B4 E’ importante che vengano richieste competenze relative alla progettazione ambientale per l’iscrizione agli Ordini degli Architetti
B5 E’ importante che gli Ordini degli Architetti organizzino attività di formazione professionale sulla progettazione ambientale
B6 In base alla vostra esperienza, ritenete che gli architetti Italiani necessitino di maggiori informazioni nei seguenti ambiti:
- Architettura passiva e bioclimatica
- Efficienza energetica ed emissioni zero
- Produzione energetica da fonti rinnovabili
- Comfort, salute e benessere degli utenti
- Gestione sostenibile delle risorse
- Sostenibilità sociale
- Altro (per cortesia specificare)
C. APPROCCIO AMBIENTALE ALLA PROGETTAZIONE NELLA NORMATIVA E NELLE RICHIESTE DELLA COMMITTENZA
Del Tutto Si Neutrale No Per Nulla N/R
C1 Ritenete che le normative italiane favoriscano adeguatamente l’adozione di pratiche finalizzate alla sostenibilità ambientale degli edifici
C2 Ritenete che le seguenti organizzazioni possano influenzare la diffusione di pratiche architettoniche tese a garantire la sostenibilità ambientale degli edifici:
- Istituzioni governative
- Ordini degli Architetti
- Università
- Clienti privati
C3 I vostri committenti pubblici considerano l’approccio ambientale alla progettazione un’opportunità che va oltre alle necessità legate ai soli adempimenti normativi
C4 I vostri committenti privati considerano l’approccio ambientale alla progettazione un’opportunità che va oltre alle necessità legate ai soli adempimenti normativi
C5 Nella formulazione dei requisiti di progetto, gli obiettivi più importanti perseguiti dai vostri committenti sono:
- Riduzione dei costi nella fase di costruzione
- Riduzione dei costi nella fase di funzionamento (es. costi di gestione legati all’efficienza energetica)
- Minimizzazione delle emissioni di CO2
- Estetica della costruzione
- Comfort degli utenti finali
- Ottenimento di incentivi finanziari
- Obiettivi etici e/o ecologici
- Altro (per cortesia specificare)
C6 Ritenete che i seguenti mezzi di comunicazione siano idonei ad informare il pubblico sulle opportunità legate ad un approccio ambientale alla progettazione:
- Pubblicità (es. Brochures)
- Copertura mediatica (es. siti web, programmi televisivi)
- Conferenze e convegni
- Mostre
D. CONSIDERAZIONI PERSONALI
D1 Quali ritenete siano i principali ostacoli all’adozione sistematica di un approccio ambientale alla progettazione nello svolgimento della pratica professionale?
D2 Quali ritenete siano i vantaggi che l’adozione sistematica di un approccio ambientale alla progettazione puo’ apportare allo svolgimento della pratica professionale?
D3 Altri commenti eventuali

Grazie per il vostro tempo!

Se desiderate essere informati sulle attività della ricerca europea EDUCATE, scaricare documenti e avere accesso ad altre informazioni (eventi, novità, etc.), potete iscrivervi alla newsletter mensile gratuita EDUCATE collegandovi a questo link: https://www.educate-sustainability.eu/subscribe.php

Tutela della privacy

Il Gruppo di Lavoro EDUCATE si impegna a mantenere riservate tutte le informazioni ricevute. Tutti i dati personali saranno trattati in conformità con il Codice sulla Tutela della Privacy (D.Lgs. 196/2003) ed il Data Protection Act (United Kingdom). I dati personali non saranno ceduti a terzi e nessuno dei commenti personali sarà reso riconoscibile nei materiali pubblicati. Privacy Policy.

 

Supported by: